EREMO DI S. SILVESTRO
15 Mar

EREMO DI S. SILVESTRO

EREMO DI S. SILVESTRO

EREMO DI S. SILVESTRO

EREMO DI S. SILVESTRO Interno

Continua il nostro viaggio alla scoperta degli eremi Marchigiani, oggi ci troviamo a Montefano di Fabriano e visiteremo l’eremo di S. Silvestro, la storia dell’eremo inizia nel 1231 grazie a San Silvestro Guzzolini, che fonda l’eremo vicino alla fonte Vembrici, una delle particolarità di questo eremo è la congregazione che lo ha creato cioè i Silvestrini, un ordine non molto noto. Nello stesso periodo iniziano anche i lavori per la costruzione del Monastero di San Benedetto a Fabriano.

Solo un secolo dopo la sua fondazione l’eremo verrà abbandonato per spostarsi all’interno del monastero, la storia sembra finita ma non è affatto così, circa 200 anni dopo, siamo nel 1450, inizieranno i lavori di restauro dell’eremo, che subirà vari ampliamenti nel seicento e nel settecento, addirittura la parte superiore, risale al 1950, quindi parliamo di un ampliamento molto recente, che comunque non ha intaccato il fascino di questo capolavoro.

Cosa vedere

All’interno dell’edificio abbonda l’arte sacra, molto interessante il coro della chiesa abbellito con una Madonna che porta l’Eucarestia a San Silvestro, opera di Claudio Ridolfi, allievo del Tiepolo. Il tutto arricchito da 4 statue di legno di ottima fattura.

Nella chiesetta inferiore dedicata a San Benedetto, nel chiostro ci sono 24 lunette che descrivono la vita del santo realizzate da Antonio Ungarini da Fabriano.

Ancora oggi l’eremo ospita una comunità di monaci, che lavorano alla restaurazione di libri e manoscritti conservati nella biblioteca dell’eremo.

Sicuramente un luogo molto affascinante, che vale la pena visitare, facilmente raggiungibile dal nostro casale.

Leave a Reply