19 Feb

GOLA DEL FURLO. UNA RISERVA NATURALE DA VIVERE

La Gola del Furlo si trova nel Comune di Fermignano, nella provincia di Pesaro-Urbino ed è una gola formatasi grazie alla forza erosiva del fiume Candigliano, tra il monte Pietralata e il monte Paganucci ed è situata lungo il tracciato della via Flaminia.

Il 6 febbraio 2001, il Ministero dell’ambiente ha istituito la Riserva Naturale Statale Gola del Furlo, con un Decreto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

La riserva si estende per 3.907 ettari e comprende parte delle comunità montane dell’Alto e Medio Metauro, di Catria e Nerone e del Metauro, e i comuni di Acqualagna, Cagli, Fermignano, Fossombrone e Urbino.

La Gola del Furlo ha una fauna molto ricca ed è un importante sito per le specie a rischio, soprattutto per il gatto selvatico e l’aquila reale. Soprattutto la presenza dei rapaci le ha conferito un importante valore naturalistico. Tra i più noti rapaci degni di nota, oltre l’aquila reale, sono: l’albanella minore e il pellegrino. Tra gli uccelli, invece, compaiono: il rondone alpino, la rondine montana, il passero solitario e il picchio muraiolo. Tra i mammiferi: il lupo, l’istrice e la puzzola. Và segnalata la presenza di rettili come il cervone e la vipera comune.

La Gola del Furlo è attraversata da una galleria, voluta dall’Imperatore Vespasiano, che intendeva agevolare il passaggio di persone e veicoli. Su di essa è ancora visibile l’iscrizione: IMP(erator) CAESAR AUG(ustus) – VESPASIANUS PONT(ifex) MAX(imus) – TRIB(unicia) POT(estate) VII IMP(erator) XVII P(ater) P(atriae) CO(n)S(ul) VIII– CENSOR FACIUND(um) CURAVIT a dimostrazione del fatto che l’opera fu costruita tra il 76 e il 77 d.c..

Oggi, la Gola del Furlo è attraversata da una superstrada con due nuove gallerie e ciò ha permesso di liberare dal traffico veloce il vecchio tracciato stradale, restituendo la gola alla gioia dei suoi estimatori.

Questa è solo una delle tante attrazioni delle Marche…e per chi abbia voglia di trascorrere piacevoli giornate al mare e in campagna, visitate la Riviera del Conero, uno dei luoghi più suggestivi ed affascinanti di questa splendida terra!

Leave a Reply