mogliano
26 Gen

MOGLIANO

Posto su un altitudine di 313 metri sul livello del mare, il comune di Mogliano si trova a metà strada tra i monti Sibillini e la riviera Adriatica. Antico borgo tra gli incantevoli e rilassanti paesaggi collinari Mogliano è rinomato per i gustosi cibi dell’antica tradizione locale e per la lavorazione artigianale del vimini con cui si realizzano cesti, mobili e arredi.

Mogliano: cosa visitare

Immergendosi nelle caratteristiche strade di questo borgo, numerosi sono i monumenti che val la pena visitare.
Abbiamo importanti monumenti storici come la Rocca Medioevale , di cui rimangono solo i bastioni, da cui si può godere uno stupendo panorama del territorio circostante; oppure Palazzo Forti. Progettato alla fine del 500 come struttura economicamente autonoma, oltre che come abitazione della ricca e nobile famiglia Forti, oggi questo palazzo è sede Municipale. Infine abbiamo il Teatro Apollo inaugurato nel 1844 dove tutt’ora si svolgono rappresentazioni teatrali annuali.
Abbiamo poi rilevanti luoghi religiosi, primo fra tutti, la Chiesa di Santa Maria in Piazza che conserva al suo interno la Pala di Lorenzo Lotto: La Madonna in gloria e i santi Giovanni Battista, Antonio da Padova, Maria Maddalena e Giuseppe. Abbiamo poi la Chiesa del SS. Crocifisso d’Ete che conserva al suo interno la bolla di papa Gregorio XIII alla confraternita del SS. Sacramento.
Fra i monumenti di Mogliano troviamo poi l’ex monastero di Santa Colomba. che presenta al suo interno una cappella a riproduzione naturale del “Santo Sepolcro” di Gerusalemme, ed il Santuario del SS. Crocifisso. In questo luogo, particolarmente suggestiva, è l’immagine raffigurante “Cristo Crocifisso che si Erge dal Sepolcro”, affresco della fine del 400 particolarmente caro agli abitanti di Mogliano poichè, in seguito ad un miracoloso evento accaduto nell’anno 1809, la chiesa, fu riconosciuta Santuario dal viceré d’Italia, Eugenio Beauharnais.

Mogliano: eventi da brividi

Fra i peculiari eventi annuali che vengono organizzati all’interno del comune di Mogliano, quello di Halloween, giunto ormai alla sua decima edizione, è di certo il più conosciuto. Tra streghe, fantasmi e mostri, la notte del 31 ottobre, il borgo si trasforma letteralmente per concedere a grandi e piccini di immergersi nelle atmosfere lucubri di questa festività straniera che anche in Italia riscuote notevoli successi. Il tutto ha inizio sempre intorno alle 18 quando, nella zona riservata ai bambini, viene aperto l’accesso ai gonfiabili, truccatori, al tavolo dei dolci e tanti altri giochi, tutti sotto lo sguardo vigile dello staff dedicato al baby-sitting. Alle 21, poi, le risate dei bambini a Mogliano, lasciano il posto alle grida degli adulti, quando viene aperto il percorso horror che ogni anno prevede nuove e terrificanti attrazioni poste fra case stregate e labirinti spaventosi. E per i meno coraggiosi, sono presenti, in svariati punti del borgo spettacoli musicali e di fuoco con coreografie ed esibizioni varie. L’ingresso prevede per gli adulti un biglietto di 5 euro, mentre i bambini sotto ai 10 anni accedono gratuitamente.

Leave a Reply