Montelupone
8 Ott

MONTELUPONE: BORGO PREMIATO DAL TOURING CLUB

Montelupone: uno dei borghi premiati dal Touring Club Italiano

Il comune di Montelupone si trova in provincia di Macerata, in zona collinare, a pochi chilometri dal mare Adriatico. Pare che il nome derivi dalla potente famiglia longobarda dei Luponi di cui si ha notizia intorno all´anno 787.

Montelupone è uno dei 188 borghi italiani premiati dal TCI (Touring Club Italiano) con la Bandiera arancione e uno tra i borghi più belli d’Italia. Il centro storico medievale di Montelupone è uno dei più conservati d’Italia ed è caratterizzato da mura castellane, da quattro porte d’ingresso che nei secoli passati venivano chiuse al tramonto e riaperte all’alba e dall’originale pavimentazione in pietra conservatasi fino ad oggi.

Cosa vedere a Montelupone

Sulla piazza centrale si affaccia il Palazzetto del Podestà (o dei Priori), un edificio trecentesco di grande valore architettonico a forma rettangolare, di influenza lombarda, con la torre civica con merlatura ghibellina su cui è riprodotto lo stemma più antico della città, l’orologio civico e la grande campana in bronzo fuso. All’interno del piano nobile si trova la Pinacoteca Civica, da visitare insieme al Museo d’Arti e Mestieri Antichi, che ha sede nei sotterranei del Palazzo Comunale.

Montelupone Pinacoteca Comunale

Montelupone Pinacoteca Comunale Photo @https://www.flickr.com/photos/davin73/8274503141/

Proprio il Palazzo Comunale sorge, invece, su una preesistente struttura medioevale ed è formato da un loggiato neoclassicheggiante; al suo interno si trova il Teatro Storico Nicola Degli Angeli, risalente al 1184, di forte impronta neoclassica e con influenze palladiane:  due ordini di tredici palchi ed un piccolo loggione sovrastato dal soffitto dipinto nel 1887 da Domenico Ferri che rappresenta un cielo di nuvole, con giovani fanciulli nelle vesti di angeli musici.

Da non perdere, a Montelupone, è la Chiesa di S. Francesco, eretta per opera della Confraternita Francescana nella seconda metà del Duecento e poi rimaneggiata nel tardo-barocco, contenente un bellissimo coro ligneo settecentesco.

La cinta muraria percorre tutto il perimetro del centro storico per circa un kilometro di lunghezza ed ha conservato in gran parte le sue forme medioevali, anche se alcuni tratti sono stati ricostruiti successivamente. Le torri presenti sono di due tipi, a pianta rettangolare ed a pianta pentagonale, queste ultime a testimonianza dell´avvenuta dominazione malatestiana.

Girovagando per le vie di Montelupone si possono scorgere diverse residenze di antiche nobili famiglie: i palazzi Tomassini-Barbarossa, Chigi-Celsi-DeSanctis, Narcisi-Magner, Fresco, Emiliani, Giachini e altri ancora.

Se volete proseguire la vostra gita nei dintorni di Montelupone, oltre ai bellissimi panorami sulle colline circostanti, vi suggeriamo di dare un’occhiata anche all’Abbazia benedettina di S. Firmano che si trova al di fuori delle mura, a circa 4 kilometri dal centro.

Feste e cibi tradizionali

Facendo un giro per Montelupone non scordatevi di assaggiare i gustosi prodotti tipici del luogo: il carciofo di Montelupone, specialmente durante la Sagra del Carciofo che si svolge all’inizio di maggio, il miele dei Colli Monteluponesi e, ovviamente, i buonissimi vincisgrassi, una sorta di lasagna tipica della provincia di Macerata. Molto accattivante anche il festival della Pizza che si svolge nel mese di luglio.

Leave a Reply