9 Set

PIAN DEI RAGGETTI, UN’ESCURSIONE SUL MONTE CONERO TRA INCISIONI RUPESTRI

Pian dei Raggetti : le incisioni rupestri

Pian dei Raggetti è uno dei sentieri da percorrere per chi decide di fare un’escursione nel Monte Conero. Il sentiero inizia dalla città di Poggio, che con soli 704 abitanti è considerato il comune più piccolo della provincia di Ancona, e dura circa trenta minuti a piedi. Arrivati in cima alla vetta del monte è possibile ammirare la baia di Portonovo. Il sentiero di Pian dei Raggetti è una passeggiata piacevole immersa tra gli alberi di leccio, i frutti di corbezzolo e i fiori della ginestra, i cui odori riempiranno l’animo dei turisti.

Chi decide di percorrere il sentiero di Pian dei Raggetti, prima di arrivare alla vetta, può optare per un breve percorso in salita in mezzo alla boscaglia che arriva fino a una bancata rocciosa sulla quale può ammirare alcune incisioni rupestri. Le incisioni rupestri rappresentano canaletti, buche di varia dimensione e vasche rettangolari. Secondo alcuni studiosi queste incisioni sono paragonabili alle forme di culto di epoca preromana. Sono considerate un unicum in tutta l’Italia centrale, per cui gli studiosi si approcciano a queste scritte con metodi scientifici. Probabilmente nel passato queste incisioni erano visibili ai passanti del sentiero di Pian dei Raggetti, mentre oggi è possibile vederne solo circa settanta metri quadrati della roccia calcarenitica poiché sono quasi del tutto ricoperte dalla boscaglia, grazie a un’opera di rimboschimento effettuata negli anni ’30 del secolo scorso. Proprio a causa della poca visibilità dovuta alla vegetazione spontanea che ricopre la roccia, non si conosce l’estensione reale di tali incisioni. Nonostante ciò, gli studiosi sono riusciti a preservare fino a oggi questo piccolo spazio visibile. Si spera un giorno di ripristinare anche la vista panoramica fino ai rilievi appenninici di Marche ed Abruzzo, attualmente visibile solamente dalla cime della vetta del sentiero di Pian dei Raggetti. Per queste escursioni, è sempre meglio indossare delle scarpe da trekking e un abbigliamento idoneo.

Leave a Reply