Agugliano: Castel d'Emilio
14 Apr

AGUGLIANO: LA CITTA’ FEDELE

Agugliano, paese della Terra dei Castelli

Agugliano, antico borgo medioevale della provincia di Ancona, sorge su un colle del Parco del Conero, poco lontano dalla riviera marchigiana. Agugliano, assieme a Camerata Picena, Offagna, Polverigi e Santa Maria Nuova costituisce uno dei paesi della Terra dei Castelli. Ai tempi dei romani, Ancona, per difendersi dagli attacchi esterni, aveva costruito una serie di fortificazioni difensive in diversi borghi nelle sue vicinanze, fra questi Agugliano è il borgo più famoso per la grande fedeltà sempre dimostrata alla città di Ancona. Di Agugliano è rimasto ben poco da vedere poiché fece spesso da sfondo agli scontri con le milizie romane che tentavano di raggiungere il capoluogo. Nonostante questo, Agugliano rimane comunque uno dei borghi medioevali più visitato da chi sceglie di trascorrere le vacanze sul conero.

Agugliano, borgo medioevale

Agugliano aveva due castelli. Il castello principale, Castrum Agulliani, risale al 1356. A causa dei rimaneggiamenti subiti, le vecchie emergenze sono state distrutte. L’unica cosa visibile rimasta è il perimetro murario che, grazie ad una mappa dell’ottocento, mostra un circuito ad andamento irregolare poligonale. Il secondo castello si trova nella frazione Castel d’Emilio. Questo castello, benchè sia più vecchio, risale al 1239, ha ancora la cinta muraria e le tre torri rompitratta originarie.  Tra gli altri luoghi di interesse di Agugliano ricordiamo, la Chiesa del Santissimo Sacramento, dove ogni anno si celebra la festa di Sant’Anastasio, patrono di Agugliano, la Chiesa di Santa Maria a Nazareth e la Chiesa di Sant’Anna.

Agugliano, il richiamo dei festival e delle feste 

Agugliano vanta, sia tra i borghi collinari che tra le spiagge del Conero, il più buon gelato della riviera marchigiana. Dal 2010 per tre giorni nel mese di giugno gli abitanti di Agugliano organizzano il Gelato Artigianale Festival che attira gente da ogni dove d’Italia. Ma oltre al gelato, Agugliano è conosciuta per la Crescia, un pane simile alla piadina romagnola da mangiare con erbe di campo, o da accostare a salumi come lonza, salame e prosciutto. Per questo, ogni anno, tra fine luglio e metà agosto, la Società Operaia di Mutuo Soccorso di Castel d’Emilio, organizza la Festa della Crescia. Infine, altro importante e famoso festival dal richiamo nazionale è il Festival del Teatro dialettale, premio “La Guglia d’Oro”, che si svolge dal 2006 nel mese di Luglio.  Il festival consiste in rappresentazioni teatrali di compagnie che vengono da tutta Italia.

Leave a Reply